Fernanda Pivano

Nata a Genova il 18 luglio 1917 da una famiglia di origini scozzesi, Fernanda Pivano è stata traduttrice, scrittrice, giornalista, attivista politica e critica musicale.

Allieva di Cesare Pavese, suo insegnante d’italiano, nel 1943 inaugurò la propria carriera pubblicando per Einaudi la prima traduzione italiana della monumentale Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters. Aveva solo 26 anni.

Durante la Seconda Guerra Mondiale fu arrestata per aver tradotto Addio alle armi di Ernest Hemingway, considerato un manifesto antimilitarista. Dopo aver sposato l’architetto e designer Ettore Sottsass nel 1949, partì alla volta degli Stati Uniti nel 1956. Da quel momento Fernanda Pivano divenne una delle più esperte americaniste a livello mondiale, grazie anche alla sua amicizia con tutti i più importanti scrittori dell’epoca.

A lei si deve la diffusione in Italia delle opere degli scrittori della Beat Generation e fino agli anni ’90 fu attivissima nella ricerca e nella promozione di talenti emergenti sulla scena letteraria internazionale, segnalando al pubblico italiano autori che di lì a breve si sarebbero imposti sulla scena culturale internazionale.

 

Le donne simbolo di Milano

29 Maggio 2018

Alda Merini

29 Maggio 2018

Fernanda Pivano

29 Maggio 2018

Gae Aulenti

29 Maggio 2018

Franca Rame

29 Maggio 2018

Mariuccia Mandelli

29 Maggio 2018

Alfonsina Strada

28 Luglio 2018

Franca Sozzani

29 Maggio 2018

Rosanna Schiaffino